Wednesday 13th of November 2019




Chikondi Sukulu Ya Mkaka
se vuoi puoi donare ad un bimbo un pasto ogni giorno dell'anno PDF Stampa
Scritto da Agostino Trussardi   
Mercoledì 06 Novembre 2019 14:53

iban

 
CI TROVATE QUI! PDF Stampa
Scritto da Agostino Trussardi   
Mercoledì 08 Marzo 2017 14:49

IMG 20170304 WA0021

AGOSTINO HA OTTENUTO L'AUTORIZZAZIONE UFFICIALE A DEFINIRE TOLEZA UN "POLO EDUCATIVO"!

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Giugno 2017 15:12
 
per vedere video riguardanti le iniziative di Agostino PDF Stampa
Scritto da Agostino Trussardi   
Venerdì 05 Giugno 2015 14:00

 

vuoi essere partecipe delle iniziative e dei lavori che Agostino sta

realizzando ?

..clicca qui

 

 

https://www.facebook.com/AmiciDiTinoAsiloTolezaMalawi

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Dicembre 2015 17:10
 
ASSOCIAZIONE ONLUS "VILLAGGIO TOLEZA" PDF Stampa
Scritto da Michele Appiani   
Mercoledì 07 Gennaio 2009 16:50

�??�?� 

Da Agostino e¨ stata fondata un' associazione ONLUS:

 

ASSOCIAZIONE VILLAGGIO TOLEZA - ONLUS

via Andrea Fantoni, 100/A - 24020 Rovetta (BG)

 

Potete sostenere il nostro lavoro effettuando una DONAZIONE su questo conto corrente:

 

IT24 U030 6909 6061 0000 0018 712

 

Per avere ricevuta delle erogazioni liberali detraibili o deducibili, inviate tramite e-mail il vostro nominativo, indirizzo e codice fiscale a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

� 

E' anche possibile devolvere il proprio CINQUE PER MILLE alla nostra associazione:

e¨ sufficiente firmare nello spazio previsto nel modello 730, CUD o Modello Unico

indicando il codice fiscale 95181650169 - Associazione Toleza - Onlus

 

FAI SAPERE AGLI ALTRI CHE SOSTIENI AGOSTINO

 

e un aiuto a costo zero molto importante perche solo chi lo conosce puo aiutarlo!

 

SE HAI UN SITO DI QUALSIASI TIPO, RENDI VISIBILE QUESTO SITO E,

DI CONSEGUENZA, I PROGETTI REALIZZATI DA AGOSTINO!

 

DIVENTA AZIENDA AMICA

 

lA TUA AZIENDA PUO' FARE MOLTO PER AIUTARE AGOSTINO ED I SUOI BAMBINI COINVOLGENDO I TUOI DIPENDENTI E I TUOI CLIENTI IN TUTTE LE INIZIATIVE CHE TROVI DOCUMENTATE SUL SITO

Ultimo aggiornamento Domenica 03 Novembre 2019 10:40
 
2014 - Radio vaticana PDF Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 14 Novembre 2014 11:03

2014-11-07  Radio Vaticana riporta foto di Agostino

alt

Dal “cuore dell’Africa” al “cuore della Chiesa”: il “gioioso benvenuto” di Papa Francesco ai vescovi del Malawi, in visita ad Limina, ricevuti stamane in Vaticano. Il servizio di Roberta Gisotti:

 

Parole di stima nel discorso consegnato dal Papa ai presuli del Malawi per il buon lavoro “pastorale e amministrativo”, segno della “fede” e dello “spirito di unità e fraternità” che caratterizza la Conferenza episcopale di questo Paese africano. E parole di stima al popolo del Malawi che sebbene affronti “molti gravi ostacoli in termini di sviluppo, di progresso economico e tenore di vita”, resta ancorato ai suoi valori familiari. E’ proprio “nella famiglia, – sottolinea Francesco - con la sua capacità unica di formare ogni membro, specie i giovani, in persone amorevoli, capaci di sacrifico, impegno e fedeltà che la Chiesa e la società nel Malawi troveranno le risorse necessarie per rinnovare e costruire una cultura di solidarietà”. Da qui l’invito del Papa ai vescovi a non trascurare alcun aspetto della vita familiare – infanzia e giovinezza, amicizia, fidanzamento e matrimonio, intimità coniugale, fedeltà e amore, relazioni interpersonali e supporto – nessuno escluso dall’amore di Dio, comunicato attraverso il Vangelo e insegnato dalla Chiesa. Francesco raccomanda poi ai presuli di “essere vicini ai loro sacerdoti”, che “sovente attirati in tante direzioni diverse”, “di ascoltarli e supportarli” e di curare al meglio la loro “formazione umana”, “da cui dipende una formazione integrata spirituale, intellettuale e pastorale”. Chiede inoltre il Papa di porre attenzione ai giovani, “parte preziosa” e “promessa per il futuro” del Malawi. E, che la Chiesa abbia sempre presente la “tragedia” dei numerosi poveri con aspettative di vita molto ridotte, e la sofferenza dei malati, specie di Aids, e il dramma dei loro parenti e degli orfani.

(Da Radio Vaticana)
Ultimo aggiornamento Martedì 28 Aprile 2015 10:01
 

Powered by Zeramico - Fotolia.com - (C) Claire Leguillochet