Thursday 30th of June 2022




“Vivere per una Balaka sana” – Dr. Mauro Biagioni ... PDF Stampa
Scritto da Agostino Trussardi   
Giovedì 16 Aprile 2015 20:41

"Oltre a lavorare nel Comfort Community Hospital hai avuto anche occasioni per visitare alcuni centri sanitari nei villaggi intorno Balaka; cosa hai sperimentato?

Fin dall’inizio abbiamo visitato i villaggi, particolarmente Kapeni, dove c’è una grande emergenza sanitaria. Spesso siamo andati anche a Kapandatsitsi, una area delocalizzata dove non c’è assistenza sanitaria.

Nell’ultimo anno abbiamo anche visitato il villaggio di Toleza, dove Agostino, un volontario italiano, ha costruito una scuola materna e un centro sanitario che sarà attivo tra pochi giorni, e abbiamo anche supportato l’orfanotrofio di Kankao.

Ricordo il giorno dell’inaugurazione del centro sanitario di Toleza, c’era un bambino con 41 gradi di febbre, lo abbiamo visitato, egli aveva malaria e polmonite. Ha iniziato la terapia e alla sera stava già meglio. Questo è un esempio di quanto sono importanti le visite nei villaggi. Agostino ci aveva fatto sapere circa alcuni casi di morte a causa della malaria non curata o perché la gente non ha soldi per comprare medicine o per il trasporto in ospedale.

Ieri abbiamo visitato un bambino di due settimane, molto apatico, asettico e difficile da alimentare. Lo abbiamo portato con noi, nella nostra auto al Comfort Community Hospital dove è stato messo in trattamento ed ora sta bene. Se restava nel villaggio, sarebbe morto. Ciò conferma anche che possiamo ottenere grandi risultati con pochi costi, se si attiva un programma strategico nei villaggi seguendo le linee guida dell’OMS.

www.orizzontemalawi.org/archives/50111349

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Aprile 2015 17:06
 

Powered by Zeramico - Fotolia.com - (C) Claire Leguillochet